Comunicati Stampa

28 Novembre 2014

Online il nuovo sito comunale

A partire da venerdì 28 novembre sarà online il nuovo sito del comune di Amantea, raggiungibile all’indirizzo www.comuneamantea.gov.it. Come già anticipato ampiamente nei giorni scorsi è stato completato il trasferimento dei dati dalla piattaforma attualmente in uso al nuovo portale. Sono trascorsi, infatti, più di quattro anni da quando il comune di Amantea cominciò ad essere visibile su Internet, allo scopo di andare incontro alle esigenze di trasparenza più volte invocate dagli utenti.
Il nuovo sito doveva entrare in funzione già da alcuni mesi, ma gli organi ministeriali competenti hanno ritardato la concessione del nulla osta relativo all’utilizzo del dominio .gov, reso obbligatorio dalle norme che regolano la cosiddetta “agenda digitale”. L’incarico per la realizzazione del progetto è stato affidato nella scorsa consiliatura a Rocco Sicoli, che ha lavorato soprattutto sull’aspetto legato alla raggiungibilità delle informazioni ed alla consultazione più agevole ed immediata rispetto al modello attuale.

«Il nuovo sito – spiega lo stesso Sicoli – è basato su piattaforma wordpress, che è oramai il sistema “open source” per la gestione di contenuti più diffuso presente in rete, grazie soprattutto alla sua semplicità d’uso ed alla community che lo aggiorna in continuazione. Oltre al lavoro di grafica e di riorganizzazione delle informazioni, ho cercato di valorizzare gli aspetti peculiari della città: dal turismo, al Campus Francesco Tonnara, dalle frazioni alle pagine specifiche, come quelle dedicate al Comando di Polizia Municipale, creando dei sottositi in modo da semplificare la navigazione degli utenti e da settorializzare le informazioni. Il lavoro più impegnativo è stato quello di archiviare oltre 12 mila documenti che fino ad ora sono stati gestiti senza alcuna suddivisione per data, genere e finalità, garantendo così ai dipendenti comunali funzioni che snellissero il loro lavoro e rendessero l’aggiornamento del sito più pratico e partecipativo. In particolare: è stata migliorata la gestione dei documenti e degli avvisi, con sistemi di archiviazione e scadenza automatica; è stata potenziata la capacità di operare sul sito tramite più operatori, assicurando, tramite l’utilizzo di un server dedicato, tutte quelle ottimizzazioni di prestazioni per la fruibilità che prima non c’erano. Un esempio su tutti: il piano di Protezione civile sul vecchio sito non poteva essere caricato per limiti nelle dimensioni di file, cosa che oggi è stata superata».

«Chiaramente – ha spiegato il sindaco Monica Sabatino – si tratta di un work in progress. Il nuovo sito, sia dal punto di vista testuale, sia da quello contenutistico verrà costantemente aggiornato e migliorato sulla base dell’esperienza. Partendo da questo presupposto sono stati già organizzati degli incontri tra i dipendenti comunali che gestiranno gli aggiornamenti, Eugenio Mannarino e Vicente Mauriziano, e lo stesso Sicoli allo scopo di apprendere il più velocemente possibile le tecniche di inserimento delle informazioni e della consultazione dei dati. Nelle prossime settimane, di concerto con l’Ufficio Stampa, verranno redatti i testi per le pagine turistiche, che potranno così favorire la promozione e la conoscenza del territorio. Tutti quelli che saranno i contributi provenienti dall’esterno saranno particolarmente graditi e utili a migliorare il sistema. Con la pubblicazione del nuovo portale aumentiamo sensibilmente il livello di trasparenza dell’intera casa comunale, consentendo ai cittadini di essere più vicini agli amministratori e di partecipare alla gestione della cosa pubblica. Anche i meno esperti potranno connettersi utilizzando non solo i computer, ma anche tablet e smartphone».

Online il nuovo sito comunale

Ultimi articoli

Avvisi 14 Ottobre 2021

IL CENSIMENTO PERMANENTE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI 2021

NOTA INFORMATIVA A ottobre prende il via la nuova edizione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, che dal 2018 è diventato annuale e non più decennale, e che coinvolge ogni anno solo un campione rappresentativo di famiglie.

torna all'inizio del contenuto